Vita da Camionista

Viaggio on the road a bordo di un Camion in giro per l'Europa

Quante ore può guidare un camionista?

Per quanto tempo un camionista può guidare senza mettere in gioco la sicurezza? In linea di massima, le regole comunitarie prevedono che non si possa guidare per più di quattro ore e mezza, poi bisogna fare una pausa obbligatoria di 45 minuti. Riposati, ci si può rimettere in marcia per un periodo di uguale durata e successivamente riposare per 11 ore. Il periodo di guida settimanale è fissato in 56 ore. Questi valori sono chiamati in gergo tecnico: tempi di guida e riposo.

Ma le regole, in realtà, sono molto più complesse di come appare. Per riuscire a districarci tra tutte le norme e le eccezioni abbiamo chiesto aiuto a VDO, azienda del Gruppo Continental che produce i cronotachigrafi, speciali strumenti che registrano tutte le fasi del viaggio di un conducente professionista.

Infatti, in base al Regolamento CE 561/2006, da maggio 2006, tutti i veicoli adibiti a trasporto merci con massa massima ammissibile superiore alle 3,5 tonnellate e tutti i mezzi adibiti a trasporto passeggeri con più di 9 persone a bordo, incluso il conducente, devono essere dotati di tachigrafo digitale.

  • Tempi di guida giornalieri: 9 ore (massimo 10 ore 2 volte a settimana)
  • Periodo di guida settimanale: 56 ore
  • Interruzioni: pausa 45 min ogni 4 ore e 30 min di guida. Se si vuole procedere con un frazionamento, si possono fare massimo due pause nelle 4,5 ore, la prima di almeno 15 min, la seconda di 30 min
  • Riposo giornaliero regolare e ridotto: 11 ore ininterrotte, con possibilità di riduzione a 9 ore per non più di 3 volte a settimana, senza alcuna compensazione
  • Riposo giornaliero frazionato: 12 ore, di cui il primo di almeno 3 ore e il secondo di almeno 9 ore, entrambi senza interruzione
  • Riposo giornaliero per “multipresenza” (ossia con autista in disponibilità): 9 ore a conducente nell’arco delle 30 ore
  • Riposo settimanale regolare / ridotto: 45 ore con possibilità di riduzione a 24 ore consecutive, in qualunque luogo. Compensazione da effettuare entro la fine della terza settimana successiva

Domande frequenti:

  • Quale attività può effettuare un autista mentre fruisce del periodo di 45 min di interruzione della guida dopo aver guidato per 4 ore e 30 min? Non può effettuare nessuna attività se non il riposo
  • Durante il periodo di guida giornaliero di 9 ore, quanto deve essere lungo il riposo? Il riposo deve essere di 45 min
  • Durante un periodo di guida di 4 ore e 30 min quante interruzioni possono essere fatte e di che durata? Possono essere fatte 2 interruzioni, di cui una di almeno 15 min e l’altra di almeno 30 min
  • Cosa si intende per periodo di riposo giornaliero regolare? Il periodo giornaliero durante il quale il conducente può disporre liberamente del suo tempo per un periodo ininterrotto di almeno 11 ore divisibili in due periodi di riposo ininterrotto di cui uno di almeno 9 ore ed uno di almeno 3 ore
  • Cosa si intende per periodo di riposo giornaliero ridotto? Si intende ogni periodo di riposo ininterrotto di almeno 9 ore
  • Entro quanto tempo il conducente deve effettuare un nuovo periodo di riposo giornaliero dal termine del precedente riposo giornaliero o settimanale? Nell’arco delle 24 ore
  • Quanti periodi di riposo giornaliero ridotti possono essere effettuati dai conducenti tra due periodi di riposo settimanale? Non più di 3
  • Entro quale periodo va concesso un periodo di riposo compensativo corrispondente a quello che il conducente non ha fruito avendo effettuato il riposo giornaliero, per 3 giorni durante la settimana di 9 ore, anziché di 11 ore come prevede la regola generale? Mai
  • In caso di doppio conducente, entro quanto tempo i conducenti devono effettuare un nuovo periodo di riposo giornaliero di almeno 9 ore dal termine del precedente riposo giornaliero o settimanale? Nell’arco delle 30 ore
  • Che cosa si intende per periodo di riposo settimanale regolare? Si intende il periodo durante il quale il conducente può disporre liberamente del suo tempo per un periodo ininterrotto di almeno 45 ore riducibili ad una durata minima di 24 ore continuative
  • Cosa si intende per settimana? Si intende il periodo di tempo compreso tra le 00:00 del lunedì e le 24:00 della domenica
  • Dopo quanti giorni di guida consecutivi il conducente ha diritto ad un periodo di riposo? 6 giorni
  • Come va pianificato il riposo settimanale per i conducenti di autotreni e autoarticolati e, in particolare, quante sono le ore minime previste? 45 ore in via generale, 24 ore per il riposo “ridotto”
  • Entro quale periodo va concesso un periodo di riposo compensativo corrispondente a quello che il conducente non ha fruito avendo effettuato il riposo settimanale per sole 24 ore? Entro la terza settimana successiva
  • Se il conducente ha fruito di un riposo settimanale ridotto di 24 ore, al termine della settimana successiva puo fruire di un nuovo riposo settimanale ridotto? No

Leggendo tutte queste regole verrebbe da pensare che il trasporto merci sia talmente controllato che sarebbe impensabile essere fuori regola. Ma le cronache di tutti i giorni ci raccontano una realtà totalemente diversa: di fatto i cronotachigrafi vengono spesso manomessi attraverso vari strataggemmi (qui, qui e qui alcuni esempi), le aziende di trasporto meno oneste obbligano i conducenti a turni massacranti e poi ci sono i “padroncini” che, come dei veri e propri liberi professionisti lavorando in autonomia con il camion di proprietà e quindi per loro vale ancora di più la regola de “il tempo è denaro“. Tutti questi comportamenti si trasformano in gravi pericoli pericoli per la sicurezza stradale. I colpi di sonno sono, infatti, tra i maggiori pericoli per i conducenti di mezzi pesanti.

7 Comments to “Quante ore può guidare un camionista?”

  1. […] installato per legge su tutti gli autoveicoli adibiti al trasporto di cose (come spieghiamo in questo articolo su quante ore può guidare un camionista), con massa complessiva superiore a 3,5 T, e su tutti gli autobus con oltre 9 posti, conducente […]

  2. […] L’iniziativa Truckers Life si propone di sensibilizzare i camionisti ad allenare il loro corpo durante le pause dalla guida, effettuando dei pochi e semplici esercizi di stretching nelle aree di sosta, utilizzando gli […]

  3. […] effetti per legge non si dovrebbe guidare un camion più di 9 ore al giorno, intervallati da pause per un totale di 45 minuti ogni 4,5 ore di viaggio. Questi 45 minuti […]

  4. […] 78% degli automobilisti non controlla la pressione). Ma anche se spesso e volentieri i camionisti guidano oltre il limite della legalità (o sono costretti a farlo per portare a casa lo stipendio) non sono così incoscienti da rischiare […]

  5. […] la guida dei camion più sicura, ma il fattore umano sarà sempre determinante, ecco perchè il rispetto dei tempi di guida e riposo resterà sempre […]

  6. […] adesso il nostro primo obiettivo é la sosta prevista dopo 4,5 ore di guida, ci aspetta la prima sosta per il pranzo, anche se qui abbiamo giá mangiato qualche banana e […]

  7. […] Sono passate circa 4,5 ore e dopo 325 km ci fermiamo in una piazzola di sosta vicino alla piccola cittadina francese Loisy, non senza avere avuto difficoltà nel parcheggiare il camion visto che la stazione di servizio é piena. Alla fine posteggiamo all’italiana e via. Iwona mi ricorda che abbiamo 45 min. per consumare il pasto e poi ripartire. […]

  8. […] che il tempo ce l’abbia con i camionisti. Sono le 12:30 quando ci tocca la pausa di 30 min. prevista dai tempi di guida e riposo (dopo la precedente di 15 min.), ci fermiamo quindi in una piazzola di sosta davvero ben attrezzata […]

  9. […] guidato per quasi 9 ore rischi di dover guidare ancora per trovare un posto dove fermarti, andando oltre le ore ammesse. In paesi dove le aree sono frequenti, basta guidare per 10-30 km, ma dove le aree sono rare é un […]

  10. […] hanno raccontato tanti aneddoti riguardanti questo mondo, ho visto i loro occhi spenti dopo anni di turni massacranti aprirsi e questo mi ha fatto piacere. Tra un po’ di vino e qualche sorriso, sono […]

  11. […] professionisti possono lavorare sino a 15 ore al giorno pur rispettando la legge, questo perché le ore previste dai tempi di guida e riposo si sommano alle altre previste per lo scarico/carico. Peccato che, a volte, quest’ultima […]

  12. […] mia amica, li invito a bere qualcosa con noi. Apro la bottiglia di vino prevista per la cena (tanto la pausa sarà di circa 9 ore) e conquisto subito i loro sorrisi. Tra un brindisi e l’altro, alla fine i […]

    • gianni scrive:

      lavoro per azienda locale ,tra carico e scarico in due ore guido circa 40 minuti .devo effettuare le stesse ore ovale come pausail fermo carico scarico grazie per la risposta

    • bobo scrive:

      CAPISCO LE PAUSE ,CAPISCO TUTTO MA QUELLO CHE NON CAPISCONO SONO LE PERSONE,CI VEDONO SOLO COME ZOMBIE A PASSO DI LUMACA NELLE AUTOSTRADE E SPESSO E VOLENTIERI CI TAGLIAN ANCHE LA STRADA!! IL COLMO E’ CHE VOGLION AVERE ANCHE RAGIONE MA PURTROPPO VISTO CHE PER COLPA DI QUALCUNO ORAMAI SIAMO UN PO’SPUTTANATI NON AVREMO MAI VOCE IN CAPITOLO!!!!

  13. mario scrive:

    volevo sapere,se io faccio 3h di riposo ininterrotto,posso fare le 15h senza superare le 9h di guida? se si x quante volte la settimana?

  14. nello scrive:

    E valida la pausa de 15 min dopo 15 min di guida?

  15. Mirko scrive:

    Buongiorno siccome nel cds non è specificato posso usufruire delle 10 ore di guida in due giorni consecutivi avendo fatto tra i due periodi 11 ore di riposo giornaliero. Grazie per info

  16. capocchia fabrizio scrive:

    vorrei capire il limite max di permanenza consecutiva sul mezzo visto che effettuo consecutivamente soste fuori sede nel camion

  17. felix scrive:

    Parlando del digitale… Se guidò per due ore poi effettuo una sosta di due ore nel complesso quante ore mi avanzano da guidare? Come verrebbero frazionate e il che periodo?

Lascia un commento a La prima sosta dopo 325 km, si mangia! | Vita da camionista

Commento