Vita da Camionista

Viaggio on the road a bordo di un Camion in giro per l'Europa

La prima sosta dopo 325 km, si mangia!

Sono passate circa 4,5 ore e dopo 325 km ci fermiamo in una piazzola di sosta vicino alla piccola cittadina francese Loisy, non senza avere avuto difficoltà nel parcheggiare il camion visto che la stazione di servizio é piena. Alla fine posteggiamo all’italiana e via. Iwona mi ricorda che abbiamo 45 min. per consumare il pasto e poi ripartire.

Prendiamo quindi velocemente tutto l’occorrente dal camion (un piccolo fornellino da campo, piatti, posate, bicchieri e una padella) nonché il cibo italiano che ho portato dalla Sicilia per poter allietare le pause dell’OnTheRoad e deliziare il palato di Iwona :) (una delle promesse che ho dovuto farle é stata quella di essere lo chef ufficiale durante tutte le soste, altrimenti niente on the road… Gulp!).

Tornando seri. Mi accorgo che il tempo di sedersi e iniziare a preparare le due piadine previste per il pranzo che 15 minuti se ne sono già andati, questo perché lo spazio nel camion é quello che é, quindi bisogna alzare e abbassare i letti per poter prendere le cose necessarie, tutte cose sistemate nei vari box che Iwona gestisce meticolosamente. Anche il piccolo frigo é sotto il letto basso, dove c’é spazio a malapena per una piccola busta della spesa.

Il nostro pranzo sará leggero per poter riprendere la marcia senza essere troppo appesantiti, anche se ci concediamo un po’ di salame siciliano che per fortuna Iwona apprezza, ma é il grana padano con il miele che le fa esclamare: “é buonissimo! Non avrei mai pensato che il formaggio si sposasse così bene con il miele! Gnammy!”.

Tra una piadina con il formaggio e un po’ di pomodoro condito con olio extra vergine di oliva (siciliano, of course!) il tempo sembra esserci nemico. Sono giá passati 45 minuti, e ancora dobbiamo sparecchiare e pulire le stoviglie con il piccolo bidone di acqua che Iwona ha preparato prima della partenza (lo vedrete nel video che pubblicherò quando (e se) troveremo un posto con il wifi).

Tutto fatto, il tempo di una sosta tecnica ai bagni e si riparte. 53 minuti sono giá passati e a me sembra che ci siamo fermati poco fa… Per Iwona ci sono altre 4,5 ore di guida, ma andiamo che é già tardi.

No Comments to “La prima sosta dopo 325 km, si mangia!”

  1. […] notte è passata in fretta… Alla fine dopo 9 ore e 50 di guida, le pause e la cena “italian way” nell’area di sosta, siamo andati a letto tardi. Oltre 750 […]

Lascia un commento

Commento